Una domanda sugli ebook a Gianfranco Staltari

In Italia gli eBook faticano a raggiungere il grande pubblico, diversamente da altri paesi. Secondo te questo è dovuto a una mancanza di maturità dell’editoria digitale o a una sorta di reticenza dei lettori? Su quali aspetti dell’eBook bisognerebbe puntare, a tuo parere, affinché conquisti favore?

Penso che il digitale può fornire, e fornirà, spazi e opportunità al mercato del libro, che è sempre più difficile e incerto, flagellato dallo spettro della recessione che morde le tasche delle famiglie e degli italiani.

Tutto cambia rapidamente, la comunicazione si sposta sempre più sulla rete, sui social network , sui tablet e gli ebook, dispositivi e supporti che nel bene e nel male saranno il futuro del libro.
In Italia, gli ebook, probabilmente faticano a raggiungere il grande pubblico per vari fattori, il principale dei quali è sicuramente è che gli ebook devono essere più economici dei libri di carta. L’offerta deve essere competitiva. Il lettore deve essere invogliato a compare l’ebook, perché risparmia, cosa che attualmente non avviene perché la differenza, nel catalogo di molte case editrici, tra libro cartaceo e digitale, non è così ovvia.
Gli editori dovranno sforzarsi sempre più per tenersi al passo (perché il potere sarà sempre più dei lettori) e per contrastrare la pirateria che è già significativa in questa fetta di mercato.
“Il futuro è dei lettori (e degli autori). Gli editori devono sudare” ha dichiarato Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, azienda leader dell’e-commerce e pioniera dell’editoria digitale, frase che la dice lunga verso gli orizzonti cui stiamo andando.

Gianfranco Staltari: Scrittore, editor, giornalista pubblicista e curatore della rivista telematica Horror Magazine. In campo fumettistico ha collaborato con realtà italiane (Coniglio Editore,Tunuè, Edizioni Inkiostro, Cut Up Comics, Delos Books) e straniere (il magazine Heavy Metal tra tutti). Per E.F. Edizioni nel 2012 ha pubblicato il volume antologico a fumetti Schegge.
In campo narrativo, invece, alcuni suoi racconti sono contenuti nelle antologie 365 racconti erotici per un anno e 365 racconti horror per un anno (Delos Books) e Nero Liguria (Perrone Editore, 2011). In veste di editor ha curato il volume della serie a fumetti El Brujo GrandHotel (Cut-Up Comics 2010) di Stefano Fantelli, nel quale sono anche presenti due episodi sceneggiati da lui. Sempre in coppia con Fantelli, ha curato le graphic novel Blodymilla di Barbara Baraldi (Delos Books) e Morbo Veneziano di Danilo Arona (Cut Up Comics). Cura la collana di narrativa e fumetto per Ute Libri, di prossima pubblicazione.
http://bordermind.wordpress.com

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in chiacchierate. Contrassegna il permalink.