Concorso Corpi freddi

Ogni tanto arriva una bella notizia che siamo felici di condividere. Si tratta di una cosa ghiotta. Preparate le dita, amici autori, e aprite i cassetti impolverati di ragnatele.
Si fa sul serio. Davvero sul serio.

Il sito Corpi Freddi, in collaborazione con l’agenzia letteraria tedesca “Chichili Agency Italia“, invita scrittori e scrittrici ad inviare storie brevi e mai pubblicate (ovviamente rigorosamente giallo/noir/thriller), minimo 30.000 battute s.i. max 50.000 battute s.i., al seguente indirizzo email: concorsocorpifreddi@gmail.com entro e non oltre il 11 Dicembre 2011.

Il solito bando letterario? Aspettate a sbuffare. Non è ancora tutto:

Selezioneremo tra i racconti inviatici, 10 autori che verranno distribuiti in formato ebook-serial prevalentemente sul mercato tedesco, svizzero e austriaco e avranno il 20% netto sulle proprie vendite.
I migliori 3, dei dieci selezionati, riceveranno in premio, oltre la pubblicazione sul mercato in ebook, anche numerosi romanzi di genere selezionati dai cataloghi dei nostri sponsor.
I dieci autori verranno letti e vagliati dalla Redazione e il nostro parere sarà insindacabile. Ai vincitori verrà inviato in seguito il contratto per la messa in distribuzione dell’ ebook e per regolarizzare le percentuali di vendita.
Gli sponsor saranno
•    Fazi
•    Polillo
•    Elliot
•    Giano
•    Baldini Castoldi Dalai
•    Garzanti
•    Edizioni XII

Da leccarsi i baffi, direi (ovviamente per chi li ha).
Sicuramente la prima cosa che salta agli occhi è la retribuzione economica – perlomeno per quanto mi riguarda. Ma in effetti ciò che rende il bando davvero innovativo è la possibilità di essere tradotti ed esportati all’estero. Proust diceva (vado a memoria) che una delle cose eccitanti dello scrivere è la possibilità di finire nella camera di una bella ragazza. Cioè, non di finirci fisicamente (anche perché Proust…).
Insomma immaginava la bella ragazza distesa sul suo letto a leggere la storia che lui aveva scritto.
Questo bando dà la possibilità di finire nella camera da letto di deliziose ragazze tedesche, svizzere e austriache.
Roba che i soldi non possono comprare.

Non so voi, ma io nel dubbio corro a comprare le mutande di lana.
In quei posti fa freddino.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in segnalazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...