Nasce Asso edizioni: intervista ad Alessandro Vigliani

Asso edizioni, narrativa horror e noir, misteri, saggistica cinematografica

Alessandro Vigliani, autore de Il verso della Militanza (Lupo Edizioni 2009), Virus (Pulp Edizioni 2009), Sembra Impossibile (Pulp Edizioni 2010), è editor e responsabile dell’ufficio stampa di Asso edizioni. Lo ospitiamo oggi per rivolgergli alcune domande sulla neonata casa editrice e sul suo ultimo libro, Sangue e fango, di prossima pubblicazione proprio per Asso edizioni.

Benvenuto Alessandro. Cito dalla homepage di Asso: “Asso Edizioni è una scommessa. In un mondo editoriale sempre più saturo di case editrici e pubblicazioni, aprire oggi può sembrare una mossa avventata. Noi lo sappiamo e per questo non ci tiriamo indietro…”.

Approfondendo, vuoi spiegarci quali ritenete che siano gli elementi su cui baserete il vostro lavoro e che saranno in grado di far spiccare Asso nel panorama della piccola editoria italiana? Quali credi che saranno, in altri termini, le vostre carte vincenti?

Non so se carte vincenti, ma di sicuro vogliamo basare il nostro lavoro su un gruppo affiatato. Siamo una squadra, anzi una famiglia. È lavorando in sinergia che vogliamo navigare come pirati nel mare magnum dell’editoria. Un mare difficile, spesso in tempesta, ma siamo pronti. Da questo, da una buona distribuzione, dalla presenza su internet oltre che sulla carta stampata, speriamo di ricavare i nostri frutti. Certo, all’inizio sarà difficile, ma in redazione siamo amanti delle sfide.

Come è naturale, Asso attirerà l’attenzione di diversi scrittori emergenti. A questo proposito vorrei chiederti quali opere, nello specifico dei generi e dei sottogeneri, ma anche delle scelte narrative, sarebbero non solo accettate, ma decisamente benvenute nelle vostre collane Asso Nero e Asso Horror e Mistery.

Sono bene accette tutte le opere che possano avere un minimo di originalità. Non ne possiamo più del letto e riletto. Ben vengano gli emergenti, ma sappiamo che non è facile trovare autori validi. E non crediamo nemmeno un po’ a chi ne trova sempre o spesso. Vogliamo essere selettivi e meritocratici. Il nostro obiettivo primario è la qualità.

Puoi darci un’anticipazione riguardo alla collana Asso Cinema & TV diretta da Marcello Gagliani Caputo? È già in cantiere il primo titolo?

Il primo titolo è un saggio monografico, firmato da Alessio Gradogna, su Frank Darabont regista tra gli altri di serie tivù e film come The Walking Dead, Il Miglio Verde e Le Ali della Libertà. Poi ci sarà un saggio su Carpenter di Federico Franzin. E un lavoro sull’horror italiano con la partecipazione di Danilo Arona. Insomma ce n’è già per tutti i gusti.

Sangue e fango, l'ultimo romanzo di Alessandro Vigliani, edito da Asso edizioni

Senza lasciare Asso edizioni, parliamo più nello specifico di te e del tuo romanzo di prossima uscita, Sangue e fango, di cui si può già ammirare la bella cover di Giorgia Siniscalchi. Qual è la tematica principale, o le tematiche principali, trattate nel tuo nuovo romanzo? Anticipaci qualcosa.

Odio sempre parlare dei miei libri, spiegarne il contenuto prima che escano. Quindi mi avvalgo dell’aiuto del prefatore Adriano Angelini della rivista contemporanea Il paradiso degli orchi. Sangue e Fango è un libro che va veloce. E il protagonista è Alex, una vita normale stravolta completamente dall’incontro con Asso, un uomo che lo trascina in un vortice di gare clandestine con auto americane, colpi in banca e azioni dimostrative compiute insieme ad altri complici recuperati per strada: antieroi, personaggi limite che vivono ai margini della società in una periferia sporca e abbandonata tra strane teorie tutte loro e una vita dove nulla sembra vietato o impossibile.

Concludiamo con i progetti per il futuro. Alesssandro Vigliani si prenderà una pausa dopo la pubblicazione di Sangue e Fango o è già al lavoro su un nuovo progetto? E quali saranno, nel breve termine, le prossime mosse di Asso edizioni?

Dopo la pubblicazione di Sangue e Fango verrà il momento delle presentazioni, spero tante e tutte interessanti. Il nuovo progetto è ancora in fase embrionale, per intenderci sto ancora lavorando sui protagonisti. Nel frattempo sto curando una biografia. Prossime mosse di Asso Edizioni? Un giallo di Pierluigi Felli, dal titolo “Anopheles” e un paio di concorsi che vedranno presto la luce oltre le uscite di cui già abbiamo avuto modo di parlare.

Permettimi, in ultimo, di ringraziarti per l’intervista e di pubblicizzare il mio sito personale: www.alessandrovigliani.it

Grazie!

Grazie a te, Alessandro, e buon lavoro.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in chiacchierate. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...