Impressioni da Bassavilla

Perché impressioni?
Perché Edizioni XII ci ha chiesto di illustrare la copertina di  Ritorno a Bassavilla, di Danilo Arona. Si tratta del nostro modo di immergerci nel racconto, di passare dalle parole alle immagini.
Abbiamo passato il cartello “Alessandria” per ritrovarci nella dimensione di “Bassavilla”.

l'illustrazione per la copertina di Ritorno a Bassavilla, opera di Diramazioni

L’illustrazione di Diramazioni per la cover di Ritorno a Bassavilla, di Danilo Arona

Daniele Bonfanti scrive:
Ritorno a Bassavilla ci riporta tra le nebbie della più spettrale tra le città della nostra letteratura, e che era tempo si vedesse dedicare un intero libro: Bassavilla.
Uno sguardo oltre l’apparenza confortante delle cose, tra storie – vere? – di fantasmi, resoconti dell’insolita attività investigativa dell’autore, e inquietanti fatti di cronaca nera. O nerissima. Spaccati che oscillano in equilibrio quantomai precario sul filo sottilissimo che separa la realtà (o quella che riteniamo tale) dall’Immaginario più disturbante. E dietro sogghigna e prende forma – solo per poi prenderne un’altra – lei: Bassavilla.

Il ponte: è il ponte che permette il transito di cittadini e passanti di Alessandria da una parte all’altra del fiume, o il ponte sospeso di quella dimensione che è per l’autore “Bassavilla”?
Possiamo smettere di chiedercelo, dal momento che è stato abbattuto?

il ponte di Bassavilla, demolito poco dopo la realizzazione della cover, mentre usciva il libro Ritorno a Bassavilla

Il ponte Cittadella di Bassavilla

Con nostro grande stupore, e soprattutto disappunto e delusione di Danilo Arona e degli abitanti della città la cui resistenza è stata vana, il ponte che abbiamo fotografato ora non c’è più.

Evidentemente sono i fantasmi che restano, e si ricordano, anche se forse cercano sempre di sfuggire alle parole, così come dalle immagini… Come il fantasma di Melissa.

la casa di Melissa: la via, il palazzo della “vecchia” Alessandria e il numero civico in cui visse Melissa.

La casa di Melissa: la via, il palazzo della “vecchia” Alessandria e il numero civico in cui visse Melissa

Purtroppo la storia di un luogo spesso viene anche dimenticata, da pochi ricordata, ma dai più ignorata, per questo ha bisogno di una rievocazione. E Danilo Arona è riuscito ad alimentare il ricordo, a partire dalla propria esperienza e conoscenza, ricostruendone fatti di cronaca ma anche suggestioni, tra la realtà e l’immaginazione…
Che il ponte fosse rimasto in copertina è risultato quindi particolarmente significativo. Un ponte solido che dimostra quanto coloro che ora sono fantasmi furono esistenze corporee realmente vissute.

il ponte cittadella, oggi abbattuto, visto attraverso Il cartello intitolato a Maddalena Sisto, della quale si parla nel capitolo “MAD (Alessandria 1950/Milano 2000)"

Il ponte cittadella, oggi abbattuto, visto attraverso Il cartello intitolato a Maddalena Sisto,
della quale si parla nel capitolo “MAD (Alessandria 1950/Milano 2000)”

Per l’illustrazione di copertina abbiamo ricreato la città tramite alcuni suoi peculiari tratti architettonici (appunto: strutture solide) perché l’autore ne parla come di una città che ha un volto, e anche un’anima costituita da ricordi, esperienze e fantasmi. Quindi abbiamo cercato di dare l’”impressione” che dall’immagine affiorino “presenze”.

il campanile di bassavilla

Campanile di Bassavilla

Sempre per questo non aveva senso secondo noi inserire immagini nitide e corporee di persone ben definite, preferendo trasmettere l’idea di una Bassavilla fissata e congelata in un istante e al contempo in “movimento”. Uno spazio piccolo e soffocante dove tutto si addensa, ampio e infinito, dove tutto si perde, percepito come descritto dall’autore e persino da Umberto Eco nella citazione riportata a pagina 10 del libro (non sveliamo troppo!).

chiesa di bassavilla

Chiesa di Bassavilla

Ci sono figure mosse, o sfocate in una città ben riconoscibile, seppur in mutamento…

“Impressioni” perché da Bassavilla/Alessandria siamo tornati con una serie di fotografie che abbiamo scattato seguendo il percorso dei luoghi narrati nel libro (“impressioni” digitali e non su pellicola in questo caso).

probabilmente uno dei nuovi palazzoni di cui si parla nel libroProbabilmente uno dei nuovi palazzoni di cui si parla nel libro

Immergerci nelle nebbie di una Bassavilla grigia non è stato proprio immediato, poiché (forse in via del tutto eccezionale) siamo capitati in una giornata di pieno sole, che però è risultata molto utile dal punto di vista fotografico. In ogni caso Bassavilla non si è smentita e soprattutto le campagne, al calar del sole…

bassavilla al calar del sole - viale alberato di alessandria

Bassavilla al calar del sole

Daniele Bonfanti scrive nella prefazione “ […] Una raccolta di spaccati, epifanie, storie, che vedono al proprio centro gravitazionale le nebbie di una città particolare, che un po’ è Alessandria e un po’ non lo è – sarebbe non troppo azzardato affermare che si tratta di una meta-Alessandria, forse. E che è anche – soprattutto, dice Danilo – soprattutto i suoi dintorni.”

le campagne nei dintorni di bassavilla

Soprattutto i suoi dintorni…

Ovviamente non è una cosa che facciamo per tutti i libri! Ma se in questo caso ci siamo spinti fisicamente “nel luogo della narrazione”… in altri casi cerchiamo di fare lo stesso stando comodamente seduti davanti a una tazza di tè, o caffè, prima di prendere la matita e di metterci al computer!

A noi piace conservare ricordi di ogni viaggio vissuto.
Il nome “Diramazioni” nasce proprio da questo concetto: tramite le possibili idee, stratificazioni di pensieri e sfumature di colori si può giungere a un ricordo.

i dintorni di bassavilla, di notte
testo di Vocisconnesse / Diramazioni
fotografie di Tryfar / Diramazioni

Per i brani di Ritorno a Bassavilla:
Danilo Arona, Daniele Bonfanti e Edizioni XII

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dossier. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...