Anunnaki 2: La Storia degli Anunnaki (2/2) | Punto Interrogativo n. 18

di Daniele Bonfanti
 

Avevamo lasciato i nostri amici preistorici all'ombra dell'onda anomala, giusto?
Vediamo come ne escono, torniamo nell'11.000 a.C. per

La Storia degli Anunnaki (2/2)
lista dei Re di Larsa

Come si è capito, si parla del Diluvio Universale, ripreso poi in pratica da tutte le mitologie di ogni popolo, con varianti piccole. E che un “diluvio” di dimensioni – appunto – bibliche ci sia stato è ormai tesi accettata da sempre più studiosi.
Alcuni Anunnaki, però, impietositi, rivelano a Ziusudra (il prototipo del Noè biblico) ciò che sta per succedere, e gli suggeriscono caldamente di munirsi di un sommergibile. Così egli sopravvive, portando con sé un po’ di gente e animali vari.
Dopo il Diluvio, lo stesso Enlil si rende conto che forse ci è andato giù un po’ pesante. Gli Anunnaki iniziano così a insegnare agli uomini, la cui razza fanno “ripartire”, alcune delle loro conoscenze tecniche e scientifiche, rendendoli via via più indipendenti, e incarnando le loro divinità. Seguono grandiosi lavori di bonifica, per risollevare le terre dal fango: di questi si trova larga eco nelle antiche cronache di molti popoli, come quello Egizio – la stessa parola Egitto significa “la terra sollevata”.
Ai posti di comando nelle gerarchie umane, invece, insediano incroci – semidèi – che portano nelle vene parte del sangue alieno. Per questo nelle antiche liste dei Re appaiono, negli anni primevi, figure benedette da vite lunghissime (tanto in Egitto, quanto in Mesopotamia, come nella Bibbia e in molte altre antiche scritture): infatti non erano del tutto umani, e gli Anunnaki raggiungevano età incredibili per i nostri canoni.

Anunnaki: le saette di ZeusSeguirono molte guerre e scontri (gli Anunnaki non dovevano essere troppo diversi da noi in quanto a capacità di mantenere la pace e risolvere i problemi con il dialogo), tra cui la Guerra della Piramide, in cui la Piramide di Cheope – uno degli edifici legati al controllo del volo spaziale – venne spogliata delle sue attrezzature. Queste guerre venivano combattute con terrificanti armi – le saette scagliate da Zeus altro non erano che un esempio di questo arsenale – tra cui vere e proprie testate atomiche.

Fu nel 3760 a.C. che gli Anunnaki concessero la sovranità all’uomo. Da quest’anno inizia il computo degli anni per i Sumeri, e così il calendario Ebreo – che ne sarebbe derivato. È l’inizio della civiltà sumerica.
Non che cambi molto: continuano guerre a profusione. Ciò che cambia è che a combatterle sono sempre di più gli uomini; come pedine degli dèi, certo, ma non solo. Cominciano a combattere anche a titolo personale. Intanto, nel 3100 prima, e nel 2900 poi, la civiltà viene esportata anche in altre due “Zone” colonizzate dagli Anunnaki: quella del Nilo e quella dell’Indo. Le genealogie degli dèi di queste zone, infatti, coincidono. La Zona del Giordano, invece, viene mantenuta di esclusivo appannaggio degli Anunnaki, tabù per gli Uomini.
Le guerre e gli scontri degenerano, rischiando di sprofondare nel Caos la civiltà, specialmente quando Marduk, uno degli Anunnaki, si mette in testa di voler diventare il dominatore assoluto, controllando il porto spaziale. Dopo una serie di lotte e battaglie, in cui è coinvolto il biblico Abramo, lo sfacelo culmina e termina con un vero e proprio olocausto nucleare, che spazza via le città cananee (Sodoma e Gomorra tra queste) e genera un’orribile nube radioattiva che causa la rovina delle antiche città mesopotamiche.

Chiudiamo qui questa rapidissima cronistoria degli Anunnaki: cercheremo di capire come siano nate  e cosa sia alla base di teorie tanto affascinanti e – all'apparenza – quantomeno bizzarre con le discussioni delle prossime puntate, in arrivo nei prossimi giorni (no, non so quando di preciso, non avete letto il disclaimer, eh? Questo è un blog, per Zeus!).


Intanto, mi trovate come al solito anche nell'area di Punto Interrogativo sul Forum di Edizioni XII.


(Articolo pubblicato per gentile autorizzazione di Acacia Edizioni, fonte: Hera n. 110, marzo 2009)
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in punto interrogativo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...