Esce Terre di Confine n. 9

Cover Terre di Confine n. 9Con piacere rimbalzo la notizia dell’uscita del nuovo atteso numero della rivista digitale Terre di Confine, dedicato questa volta all’affascinante figura del Pirata, dall’ormai mitico (per i vecchietti come me) Capitan Harlock ai recenti Pirati dei Caraibi, passando per varie incarnazioni letterarie e cinematografiche ovviamente con l’attenzione rivolta ai generi di riferimento – Fantastico, Fantascientifico e Anime – della testata, ma senza dimenticare interessanti approfondimenti storici e scientifici sulla vera realtà della pirateria.

Non vi dico di più perché ora corro a leggerla, ma eccovi un brano tratto dall’editoriale di Massimo De Faveri:


I pirati protagonisti dei romanzi d’appendice e dei film in costume, pennellati sullo sfondo di luoghi lussureggianti e lussuriosi, alla ricerca di tesori sepolti in mezzo a lagune cristalline o di procaci “cameriere” tra pinte di rum in dissoluti porti di frontiera, sono lo strumento narrativo perfetto per adescare lo spirito d’avventura e il desiderio di libertà.

Non c’è misfatto che tenga: tra i pirati è sempre presente, immancabile, quello guascone ma coraggioso, quello disonesto ma leale, il “rude galantuomo” capace insomma di riscattare l’intera categoria compensando col “candore” della sua sostanza l’opinabilità della sua forma.

Grande pregio della Fantasia è proprio il riuscire a ricavare suggestioni perfino da realtà che tutto possono essere fuorché seducenti.

Il numero 9 di TdC è dedicato alla figura del pirata e al modo con cui gli autori di ogni epoca hanno saputo raccontarla dando volto e corpo al nostro desiderio di evasione; senza tuttavia dimenticare ciò che la pirateria storica realmente è stata.

Nella vita “vera”, infatti, i pirati, coloro che esercitano l’arte della navigazione al fine di depredare per trarne profitto, sono spinti per indole − o a volte, purtroppo, per necessità di sussistenza − a una pratica che di attraente non ha davvero nulla.

Lasciamoci ammaliare da quello letterario, dunque, ma stando attenti a non nobilitare il pirata vero, che ancora esiste, attivo oggi più che mai, come riportano con cadenza quotidiana le cronache provenienti da ogni mare del mondo.


Downoad it! >>
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in segnalazioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...