XII al Memorial Gygax, sabato 13 settembre 2008

Salve. Dove ci eravamo lasciati? Ah giusto, alla serata dell’Elf’s Inn. In quella occasione vi ho parlato delle strade stregate di Sesto San Giovanni. Se andate sempre dritto, come vi ho consigliato, potreste riuscire a lasciare Sesto per inoltrarvi in quel di Milano. Le strade di Milano, al contrario di quelle di Sesto, non sono stregate, ma sono invase da centinaia, migliaia, milioni di automobili. In poche parole, a Milano c’è Traffico. Motivo per cui io, Ian Delacroix e l’emiurgico Luigi Acerbi giungiamo con appena mezzora di ritardo alla Casa dei Giochi in via Sant’Uguzzone, dove si svolge la due giorni del Memorial Gygax. Naturalmente, oltre al Traffico, le strade milanesi hanno anche un altro male: il Parcheggio. Dopo aver abbandonato le auto ad appena due isolati di distanza, raggiungiamo il ludico luogo, ove preparare lo stand dodicino.
Dopo un alacre lavoro (disponi il bancone, disponi i quadri archetipici di Diramazioni, disponi i libri, piega i volantini, studia i volantini) lo stand è bello che pronto. Eccovi delle immagini esplicative.

DSCF0525xii stand 2

Finalmente siamo pronti per diffondere il monolitico verbo. Luigi è preparatissimo, al contrario di me e Ian, che indugiamo sui volantini. Scambiamo anche due chiacchiere con gli organizzatori della Casa dei Giochi, beviamo una Coca-cola, fumiamo una sigaretta (n.d.r. Luigi e Ian non fumano e non hanno bevuto Coca-cola, sono io che ho usato il plurale maiestatis) e ci sediamo in attesa dei primi clienti. Alcuni si avvicinano, ci chiedono informazioni, finchè arriva Lei: la Prima Cliente Pagante.
Accarezza i libri dodicini, li soppesa, poi mitraglia Luigi di domande. Il mostro colorato para ogni colpo con sapienza, distillando risposte concise ma esaurienti, con un ghigno di superiorità. Ma ha sottovalutato la potenza della Prima Cliente Pagante, che contrattacca e cala l’asso di briscola.
Eccovi l’estratto dell’epico scontro.

L.=Luigi              PCP.=Prima Cliente Pagante              ndv.=nota del vampiro, ovvero io

PCP."Ma scrivi anche tu?"
L."Si si, anche io."
PCP."E in quali libri appari?"
L."Questo e… [ndv.= pausa di riflessione, Luigi sta già accusando i colpi della PCP] questo. Ci sono dei miei racconti."    [ndv.=Luigi ha indicato Tarot e i Corti.]
PCP."E a che pagina sono i tuoi racconti?"    [ndv.=punto, set e partita per la PCP.]
L."…………………………………………………………………………………….."
[ndv.= io e Ian fatichiamo a trattenere le risate, mentre gli occhi di Luigi fissano il vuoto in cerca di un intervento divino]

Dopo essersi sbarazzata di Luigi, la Prima Cliente Pagante passa a Ian. Ma Ian è saggio e furbo e non si fa sorprendere.
Estratto dello scontro: Ian vs Prima Cliente Pagante.

I.=Ian              PCP.=Prima Cliente Pagante              ndv.=nota del vampiro, che sono sempre io

PCP."Anche tu scrivi?"
I."Si, scrivo anche io."
PCP."Che genere?"
I."Horror e fantastico."
PCP."E dove appari?"
I."Qui."    [ndv.=Ian indica Abattoir]
PCP."E i tuoi racconti a che pagina sono?"
[ndv.=Ian sorride come Paul Newman ne "Lo Spaccone" e poi risponde, assaporando il dolce frutto della vittoria]
I."Il libro è tutto mio."
[ndv.=Luigi assume un colorito verde. No, non è Bruce Banner che si è trasformato, è solo la bile che ha straripato]

Alla fine, la Prima Cliente Pagante, provata dal doppio duello, si convince e compra una copia di entrambi i libri. Ci abbandoniamo stremati sulle sedie per riprenderci. Eccovi delle foto che comprovano la fatica. Tengo a ricordare che Ian Delacroix è invisibile. Infatti Luigi è a sinistra, io al centro e Ian è seduto a destra.

Emiurgo e il VampiroEmiurgo e il Vampiro 2

Ormai, cari amici, si sono fatte le nove. I ragazzi della Casa dei Giochi ci informano che a breve giungeranno i partecipanti del gioco di ruolo sui vampiri. Effettivamente, poco dopo, arrivano persone agghindate in vampiresche vesti. Fanno un certo effetto e sicuramente fanno la loro sporca figura, specie le vampire, che sono tutte degli stacchi di figa mica da ridere. Sempre detto io che il genere pipistrellesco è il migliore. Ci viene anche offerto di partecipare al gioco di ruolo: Ian e Luigi accettano. Io rifiuto, la mia astuzia e la mia potenza farebbero terminare il gioco in un batter d’occhio, non voglio guastare la serata a tutta quella gente. Per questo mi sono sentito di declinare l’offerta, e non certo perchè dovevo andare a ballare in una discoteca di Bergamo (ok, una discoteca truzza, ma gli amici hanno insistito…).
A Ian e Luigi vengono dati dei depliant che dovrebbero esplicare la loro funzione nel gioco. Dopo aver letto, hanno capito solamente che sarebbero serviti da carne da macello per i giocatori esperti.
Sono le nove e mezza. Lo stand dodicino chiude ufficialmente. Siete preoccupati? Ma no, ne troverete un altro il 25 settembre, all’Elf’s Inn di Sesto San Giovanni, in occasione di una nuova serata de Le XII e una Notte.
Ah, dimenticavo. Voci di corridoio affermano che XII lancerà a breve un calendario per camioniste.
Eccovi un’anteprima, in esclusiva per voi.

Emiurgo in posa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in vita di xii. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...