Un estratto Pulp

Avvertenza per i deboli di cuore, anziani e bambini: questo estratto del Diario Pulp dello spregevole strumm può facilmente impressionare e portare a stati di alterazione irreversibili.
A vostra discrezione.


Dopo aver finito di segare mio cugino e quell’altro stronzo, proprio mentre comincio a infilare i pezzi in un saccone nero, sento un improvviso tanfo provenire dalla camera da letto.
«Sellero!» chiamo.
«Che c’è?»
«Che cazzo è questo fetore?»
«Sto cercando le uova…» mi risponde tranquillo.
Lì per lì non realizzo e continuo a infilare i pezzi nel sacco, poi mi viene un dubbio e corro di là.
Lo stronzo è già bello spezzettato, capoccia pronta per il freezer, ma il Sellero si sta accanendo con cura sulla pancia ormai aperta come una cozza.
«Ma che cazzo fai? C’ha gli intestini pieni di merda!»
«Lo so, ma devo vedere se ha delle uova.» Ovviamente si riferisce a ovuli di cocaina.
«Ma perché, è un corriere?»
«Che cazzo ne so. Non credo, ma non si sa mai. Er Cravatta mi ha detto di ammazzarli, mica mi ha impedito di controllare.»
«Che schifo… Questo è troppo pure per me.»
Il Sellero dall’alto della sua incrollabile freddezza è immerso fino alle spalle in una melma di sangue, interiora e merda, mi ammonisce: «Se devi vomitare, perfavore vai al cesso, qui ci dormo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...